Istituto Comprensivo Giovanni XXIII

FINALITA'

“La scuola dell’infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i bambini dai 3 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto di educazione”. (Indicazioni per il Curricolo)

La scuola dell’Infanzia, concorre all’educazione ed allo sviluppo affettivo, psicomotorio, cognitivo, morale, religioso e sociale degli alunni promuovendone le potenzialità di relazione, autonomia, creatività e apprendimento.

Dal testo delle Indicazioni per il Curricolo si evince che la scuola dell’infanzia promuove lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza e della cittadinanza.

Obiettivi generali del processo formativo:

  • La Scuola dell’Infanzia concorre all’educazione armonica e integrale dei bambini e delle bambine che, attraverso la famiglia, scelgono di frequentarla dai tre anni fino all’ingresso nella scuola Primaria, nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità, delle differenze e identità di ciascuno, nonché della responsabilità educativa delle famiglie.

  • La Scuola dell’Infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimenti riflessivi che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dell’agire relazionale, dell’esprimere, del comunicare , del gustare il bello e del conferire senso da parte dei bambini.

Organizzazione dell’ambiente di apprendimento

“La scuola dell’infanzia organizza le proposte educative e didattiche espandendo e dando forma alle prime esplorazioni, intuizioni e scoperte attraverso la definizione di un ambiente di apprendimento specifico e riconoscibile.

· lo spazio accogliente, caldo, curato, orientato al gusto, espressione della pedagogia e delle scelte educative di ciascuna scuola. E’ uno spazio che parla dei bambini, del loro valore, dei loro bisogni di gioco, di movimento , di espressione

· il tempo disteso, nel quale è possibile giocare, esplorare, dialogare, osservare, ascoltare, capire, crescere con sicurezza e nella tranquillità, sentirsi padrone di sé e delle attività che si sperimentano.

· La documentazione, come processo che produce tracce, memoria, e riflessione, che rende visibili le modalità e i percorsi di formazione e che permette di valutare i progressi dell’apprendimento individuale e di gruppo.

· Lo stile educativo fondato sull’osservazione e sull’ascolto, sulla progettualità elaborata collegialmente, sull’intervento indiretto e di regia.

· La partecipazione, come dimensione che permette di stabilire e sviluppare legami di corresponsabilità, di incoraggiare il dialogo e la cooperazione nella costruzione della conoscenza.

 

I Campi di Esperienza

La scuola dell’infanzia valorizza e promuove i seguenti campi di esperienza con i relativi traguardi di sviluppo delle competenze definiti dalle Indicazioni per il Curricolo:

· Il sé e l’altro, (le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme)

· Il corpo in movimento (Identità, autonomia e salute)

· Immagini, suoni e colori.

· I discorsi e le parole (comunicazione, lingua, cultura)

· La conoscenza del mondo (ordine, misura, spazio, tempo, natura).

 


 

Servizi offerti da tutti i plessi delle scuole dell’infanzia

Trasporto

Mensa

Orario giornaliero 8 ore dal lunedì al venerdì

Attività laboratoriali

Lingua Inglese

Insegnamento religione cattolica e alternativa

Attività motoria

Uscite didattiche



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.